BACK EXTENSION

Partenza


Siediti in appoggio su una palla medica con l’attrezzo all’altezza delle scapole, le gambe divaricate e i piedi ben piantati a terra.

Esecuzione


Estendi in maniera controllata il bacino e la colonna, contraendo allo stesso momento il retto dell’addome, il trasverso e gli obliqui. Mantieni la contrazione per un paio di secondi e poi torna alla posizione iniziale.

Focus on

  • muscolatura profonda del core
  • muscolatura superficiale del core
  • glutei
  • femorali

Discussione
A volte gli esercizi apparentemente più semplici sono quelli che danno di più. O il caso degli esercizi back extension, a partire da questo, semplice, per arrivare al successivo o al Tripod. Un allenamento per la fascia addominale e il core in generale non ha senso né equilibrio se non si compensa ogni esercizio di crunch con un esercizio di back extension. Questo è il senso: il nostro “secchio” va mantenuto ín equilibrio, senza spostare troppo le tensioni da una parte o dall’altra (a meno che performance precise non lo esigano).

Sono stato tra quelli che hanno seguito l’evoluzione della teoria core-centrica passo a passo. Nel mio primo libro sul funzionale (Allenamento funzionale, Elika, 2015) parlavo di core con riferimento alla fascia addominale, tralasciando però gli esercizi di back extension.
Oggi, seguendo logica, argomentazioni e studi di McGill, Saharman e della scuola australiana ed essendomi confrontato con esse, sono giunto alla conclusione che definire core la sola fascia addominale è riduttivo ed eccessivamente semplicistico. Per questo ho ridefinito il sistema core e come tale gli esercizi che da esso partono, passano o arrivano.

Close Menu
×

Cart